OPEN BAR

BENVENUTI ALL'OPEN BAR DELL'ULTIMA SPIAGGIA 🏝

L’ultima spiaggia è un luogo di dialogo, incontro, scambio, confronto, conforto, ascolto, sostegno tra esseri umani che si trovano ad affrontare temi profondi con estrema leggerezza. Siamo di fronte allo sciabordio delle onde, con i piedi nella sabbia, un cocktail in mano, sdraio e lettini a disposizione, bambini che si divertono al mini-club. Abbiamo la rara occasione di prenderci un momento tutto nostro per parlare, ridendoci sopra, dei problemi di tutti i giorni e delle situazioni tragicomiche che affrontiamo.

L’ultima spiaggia è il luogo dove, prima o poi, arriviamo tutti. E quando ci arriviamo siamo disperati, non vediamo alternative, lo consideriamo come l’ultima speranza, l’estrema possibilità di risolvere una situazione. Dopo esserci trovati diverse volta in questa spiaggia, dopo averla scoperta stranamente affollata, abbiamo deciso di usare le nostre competenze nel campo della comunicazione per trasformare questo luogo.

Da quell’intuizione l’ultima spiaggia si è trasformata per noi nel momento in cui diradiamo la nebbia, riscopriamo il cielo azzurro ed il sole torna ad illuminare le nostre giornate, perché abbiamo riscoperto il potere magico delle parole, del dialogo, della comunicazione e lo utilizziamo ogni volta che approdiamo qui.

Questo potere ci permette di trasformare l’ultima spiaggia in un posto di calma, di riflessione e di possibilità, e in questo posto riusciamo ad affrontare questioni quotidiane familiari al meglio delle nostre possibilità.

Noi siamo Maurizia e Colum, siamo qui per ascoltare, comprendere e migliorare. 

Abbiamo scritto qualche cosa di noi su questo sito, i nostri percorsi professionali e di formazione sono raccontati più nel dettaglio sui nostri profili Linkedin

Siamo in cammino, abbiamo imparato qualcosa, ma abbiamo ancora molta strada davanti e molto da imparare. 

Ci piace condividere e confrontarci, e così abbiamo iniziato ad invitare amici, che approdavano all’ultima spiaggia, a sedersi con noi in riva al mare, a prendere un drink, rilassarsi e parlare. Vista la nostra situazione di genitori, la spiaggia si è fatta via via sempre più affollata di queste interessanti figure ed è nato, tra battute e pacche sulla spalla “Mamme (e papà) all’ultima spiaggia”.

Mamme (e papà) all’ultima spiaggia” è nato come room settimanale di Clubhouse, nella quale affrontiamo un argomento inerente la genitorialità e ci confrontiamo con chiunque abbia voglia di intervenire ed abbia qualcosa di intelligente da dire (l’uso corretto della lingua italiana è sempre gradito). 

Il titolo originario era “Mamme all’ultima spiaggia” perché nella nostra esperienza sono proprio le mamme che approdano più velocemente e più spesso in questo luogo.

Ma chi siamo noi per discriminare i papà! 

Per questo abbiamo voluto dare risalto agli uomini che desiderano essere papà ed esserci per la propria famiglia, quegli uomini che stanno affrontando una rivoluzione culturale e a cui noi vogliamo dare voce, rivendicando il loro diritto di occuparsi dei bambini esattamente come fa la mamma.

Mamme (e papà) all’ultima spiaggia” è quindi diventato il podcast che puoi riascoltare sulla tua piattaforma preferita su YouTube e, per i più pigri, semplicemente chiedendo ad Alexa, Siri o Hey Google. 

Sarà la situazione rilassante, sarà la bella compagnia, sarà che ci sentiamo tutti un pò meno soli, sarà che con le orecchie ben aperte all’ascolto ci sentiamo anche più compresi, o forse è semplicemente la magia dell’incontro, ma all’ultima spiaggia accade spesso che le persone trovino il coraggio di chiedere aiuto e la consapevolezza di intervenire prima che sorgano i problemi. 

Stiamo evolvendo come comunità, stiamo coltivando relazioni, ci stiamo trasformando da individui soli ad affrontare tutto a gruppo unito dalle stesse sfide e che impara dalle esperienze condivise. 

Torna in alto